Agenzia.net: offre in Abruzzo un consulente personalizzato per consulenze SEO e consulenze SEM.


Consulenze SEO

Agenzia di consulenti SEO per consulenze SEO sulle query generiche di ricerca




query generica di ricerca


Creare grafici con le statistiche relative alle parole chiave (keyword) utilizzate dagli utenti per trovare e visitare un sito web, può essere molto importante per determinare l' utilità e la qualità di ciascuna delle parole chiave scelte per indicizzare la varie pagine web di un sito.

Questo tipo di analisi può aiutare anche a determinare su quali contenuti e collegamenti lavorare.

Con questo tipo di statistiche, sarà piu' semplice monitorare le intenzioni individuali degli utenti per poter concentrare i propri sforzi a migliorare le keyword di accesso al sito web.

Sebbene le query informative abbiano meno probabilità di convertirsi immediatamente in vendite, questo non significa che dovresti rinunciare a perseguire le prime posizioni; posizionare nei primi posti dei motori di ricerca le informazioni sui tuoi prodotti / servizi, in modo tale che gli utenti possano trovarle con facilità, può avere, nel tempo, un valore molto elevato e può trasformare gli utenti in clienti.

Costruire una relazione con gli utenti che trovano il tuo sito dopo aver effettuato una query informativa, in un secondo momento potrebbe essere utile per fargli condividere le tue informazioni con altri utenti tramite un altro sito web o attraverso i social media: un risultato indiretto, ma potenzialmente più prezioso della conversione del singolo utente in un immediato cliente.

Un problema nel search marketing è che la maggior parte degli utenti effettua una query di ricerca con poche parole (generalmente da una a quattro). Infatti la maggior parte le persone non sanno come funzionano i motori di ricerca, e spesso forniscono query troppo generiche, mettendo a volte in difficoltà il motore di ricerca, che non può fornire con precisione risultati appropriati.

Non solo, gli utenti dei motori di ricerca potrebbero non avere un intento specifico quando effettuano una query di ricerca, ma semplice "curiosità" di conoscere un argomento di tendenza generale.

Questo da una parte (quella dei motori di ricerca) rappresenta una potenziale difficoltà nella restituzione di risultati pertinenti, ma dall'altra (web master) rappresenta anche una grande opportunità per catturare l' attenzione di qualcuno che non ha un' idea precisa dell' argomento ricercato.

Questi tipi di query generali sono importanti per la maggior parte delle aziende perché permettono di far conoscere il proprio marchio ed il proprio sito all' utente, avviando cosi il processo di costruzione di fiducia con esso.

Infatti nel tempo, l'utente passerà a ricerche più specifiche che sono per loro natura, transazionale o di navigazione.

E' un grave errore, se le aziende che acquistano annunci di ricerca pay-per-click (PPC), acquistassero solo le keyword per query di navigazione e transazionali ad alta conversione e lasciassero le keyword per le query informative ai concorrenti: perderebbero quote di mercato.

Col passare del tempo, un utente può iniziare a ricercare fotocamere digitali, affinare la ricerca su Olympus OMD e poi alla fine acquista dal negozio che si è presentato nella sua ricerca di fotocamere digitali e gli a fatto conoscere il modello OMD Olympus.

Data la natura generale di alcune query di ricerca, è molto difficle determinare le intenzioni degli utenti, e questo può comportare risultati di ricerca poco pertinenti, dove l'utente non trova quello che vuole, anche dopo più tentativi.

Uno studio del luglio 2013 condotto da Fore per l'American Customer Satisfaction Index (ACSI) dimostra che il 77% degli utenti di Google ed il 76% degli utenti di Bing erano soddisfatti delle loro esperienze di ricerca.

Nel 2013 il 77% di soddisfazione è un risultato molto sorprendente, data la complessità della costruzione delle SERP (Search Engine Result Page) da parte di un motore di ricerca. Lo studio ha dimostrato anche che oltre il 22% degli utenti non erano soddisfatti dei risultati di ricerca. Questi numeri rappresentano il livello più basso di soddisfazione dei clienti nei confronti dei motori di ricerca dal 2003. Questa insoddisfazione potrebbe aumentare visto il crescente numero di annunci a pagamento, che vengono pubblicati nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

Se è vero che risulta difficile determinare esattamente l'intenzione di un utente quando utilizza keyword molto generiche, è anche vero che ci sono più opportunità per sfruttare i tuoi contenuti ed intercettare questi utenti.

Un professionista SEO, dovrebbe essere consapevole che alcuni dei visitatori che si riescono a portare su un sito web, potrebbe essere arrivati per motivi sbagliati (cioè, erano intenzionati a cercare qualcos'altro): questi visitatori non sono utili a raggiungere gli obiettivi di vendita per la tua attività.

Parte del compito di un SEO è di mantenere un alto livello di pertinenza dei contenuti delle pagine web che gestisce, per contribuire a ridurre al minimo gli utenti non interessati, cercando cosi di massimizzare il livello di pertinenza delle pagine web nelle SERP e dare maggiore visibilità ad un brand.



Torna all' indice degli articoli sulla SEO,
oppure leggi
perchè richiederci una consulenza SEO.



Agenzia.net: agenzia SEO

Per conoscere i servizi dell' agenzia SEO Agenzia.net (servizi offerti su tutto il territorio italiano) ... visita questa pagina.

Mentre in Abruzzo, la nostra agenzia offre servizi SEO direttamenti nelle sedi ad Avezzano, L'Aquila, Pescara, Teramo e Chieti.


Agenzia.net: web consulting in Abruzzo

Per conoscere tutte le consulenze sul Digital marketing / Web Marketing o Marketing Online (SEO, SEM, realizzazione siti web e promozione online ... ) che la nostra web agency offre in Abruzzo, lasciaci un messaggio al: